URBISAGLIA FESTEGGIA IL 2 GIUGNO CON LE RAGAZZE DEL ’46

70 anni di voto alle donne, 70 anni di democrazia. Questo è lo slogan con cui il Comune e l’ANPI di Urbisaglia hanno deciso di celebrare, in occasione della Festa della Repubblica, l’anniversario del primo voto alle donne.

15. Le ragazze del '46 e le ragazze del '98 (Laura Becerrica e Gloria Fattori)

Le ragazze del ’46 e le ragazze del ’98

La cerimonia, che si è svolta presso il Loggiato Comunale “Augusto Pantanetti”, alla presenza del Sindaco di Urbisaglia Paolo Giubileo, il maresciallo Rosario Cianci, il Presidente ANPI di Urbisaglia Giovanna Salvucci e la Sindaca dei ragazzi Laura Fiorani, ha visto come protagoniste le ragazze del ’46, quelle che il 2 giugno di 70 anni fa si recarono per la prima volta a votare.

«Ci è sembrato importante rendere omaggio alle ragazze del ’46» ha sottolineato Giovanna Salvucci, presidente dell’ANPI di Urbisaglia «perché averle fra noi dimostra quanti pochi anni siano passati da quando le donne hanno iniziato ad entrare a pieno titolo nella vita politica italiana, e quanta strada c’è ancora da fare per una piena parità di rappresentanza femminile nelle istituzioni, nel mondo del lavoro e della ricerca.»

Tra le 28 donne di Urbisaglia che il 2 giugno del 1946 avevano già compiuto 21 anni e potevano quindi esercitare il diritto di voto sono intervenute alla manifestazione Vania Bartomucci e Maria Caraceni, nate nel 1922, Emma Lulani e Fiorina Marinsalta del 1923, Giulia Ariozzi e Giulia Andreozzi del 1924, Maria Pia Foglia e Santa Lancioni del 1925, che hanno ricordato la grande emozione del primo voto e la felicità di essere prese in considerazione per la prima volta nella storia.

Prima della consegna degli attestati di riconoscimento da parte del Sindaco Giubileo, è intervenuta la Prof. Lina Caraceni dell’Università di Macerata, che ha ricordato come il voto alle donne del 2 giugno 1946 fu l’epilogo di un lungo percorso di lotta per la giustizia sociale che richiese l’impegno di donne coraggiose. «Queste donne» ricorda la prof. Caraceni, «dovettero combattere contro secoli di cultura che avevano relegato l’identità femminile ad un ruolo subalterno e sottomesso, ai margini della politica e della società. Alcune di quelle donne, 21 per l’esattezza, vennero elette nell’assemblea costituente e contribuirono direttamente a scrivere i principi fondativi della Repubblica. Donne come Nilde Iotti, Lina Merlin, Teresa Mattei, protagoniste della lotta partigiana e di liberazione, fecero in modo che l’art. 3 della Costituzione, il principio di uguaglianza, diventasse la base fondativa di un sistema politico antifascista.»

Co-protagonisti della manifestazione i diciottenni di Urbisaglia, che hanno ricevuto dal Sindaco e dalle ragazze del ’46 una copia della Carta Costituzionale, in un simbolico “passaggio di consegne” di impegno sociale e civile. Erano presenti Lorenzo Alessandrini, Laura Becerrica, Glauco Buccolini, Giorgio Buratti, Edoardo Cansolino, Federico Carradori, Sasha Chiacchiera, Fabian Collhaj, Marco Croce’, Gloria Fattori, Antonio Fiorani, Luca Giannini, Riccardo Pierucci, Matteo Salvi e Giacomo Staffolani, che sabato scorso hanno anche partecipato ad un momento di formazione sulla Costituzione tenuto dal prof. Francesco Rocchetti e da Caterina Recchi.

Il Sindaco di Urbisaglia e il Direttivo dell’ANPI si sono dichiarati molto soddisfatti per la riuscita della manifestazione, ed hanno ringraziato per la preziosa collaborazione le Forze dell’ordine, l’Associazione dei Carabinieri in congedo, i rappresentanti della associazioni di Urbisaglia, il Consiglio dei Ragazzi, Giulio Pantanetti e Rosanna Cicconi per le ricerche storiche effettuate, i ragazzi del ’98 con le loro famiglie e soprattutto le splendide ragazze del ’46, che hanno incantato tutti gli intervenuti con la loro forza ed il loro sorriso.

Annunci

70 ANNI DI VOTO ALLE DONNE. 70 ANNI DI DEMOCRAZIA.

Il prossimo 2 Giugno festeggeremo il 70° anniversario della nascita della nostra Repubblica e il 70° anniversario del primo voto alle donne: il 2 giugno 1946 infatti votarono per la prima volta tutte le donne che avevano compiuto 21 anni di età.

Per celebrare questo importante anniversario abbiamo pensato di invitare tutte le donne di Urbisaglia che vissero personalmente quell’importante evento storico.

Alla manifestazione, che si svolgerà alle ore 10,30 presso il loggiato “A. Pantanetti”, parteciperanno anche i ragazzi e le ragazze di Urbisaglia che quest’anno compiranno diciotto anni, ai quali verrà consegnata una copia della Carta Costituzionale, per un simbolico “passaggio di consegne” di impegno sociale e civile.

Questo è un momento importante non solo per la vostra vita,” ha dichiarato il Sindaco di Urbisaglia nell’invito ai diciottenni, “ma è importante anche per la nostra comunità. Nella Costituzione ci sono scritti i doveri e i diritti fondamentali al rispetto dei quali ogni cittadino deve sentirsi impegnato: conoscerla, conservarla, difenderla, è il gesto più elevato di rivendicazione della nostra dignità di cittadini liberi.

Per preparare i giovani a questo evento, il Comune e l’ANPI di Urbisaglia hanno organizzato un seminario di approfondimento che si terrà presso la Biblioteca di Urbisaglia sabato 28 maggio alle ore 17.30. Due giovani relatori, Caterina Recchi e Francesco Rocchetti, spiegheranno cosa c’è scritto nella nostra Carta Costituzionale, di quali diritti inalienabili siamo titolari, da quale storia veniamo.

70 anni voto donne Urbisaglia

 

 

25 APRILE 2016

IL 25 APRILE E’ LA FESTA DI TUTTI GLI ITALIANI. FESTEGGIAMO INSIEME.

banner-FB

Dopo la splendida festa dell’anno scorso, anche quest’anno celebreremo il 25 aprile con una grande tavolata presso il loggiato comunale “A. Pantanetti” di Urbisaglia.

Basta portare il pranzo da casa.

Presso il loggiato troverete, tavoli, panche, acqua e vino per tutti.

Il ritrovo è previsto per le ore 12. Dopo gli interventi di Paolo Giubileo (Sindaco di Urbisaglia) e di Giovanna Salvucci (Presidente dell’ANPI di Urbisaglia), interverrano le ragazze e i ragazzi della terza media di Urbisaglia.

Gli alunni delle terze, infatti, sono stati molto attenti e partecipi alle iniziative che abbiamo proposto nel corso dell’anno scolastico: l’incontro a scuola con Giuseppe Viterbo (al quale il Comune ha conferito la cittadinanza onoraria il 18 novembre scorso); la lezione sul Campo di Concentramento di Urbisaglia; la visione del documentario “Liberation” (video intervista di Hella e Heinz Wartski, figlio di un internato ad Urbisaglia). Saranno loro, che proprio quest’anno hanno studiato i valori della Resistenza e l’importanza della Costituzione, gli ospiti d’onore del nostro pranzo.

TUTTA LA CITTADINANZA E’ INVITATA A PARTECIPARE.

 

Risultati del Congresso ANPI Urbisaglia

Il 20 febbraio 2016 si è tenuto, presso il Teatro Comunale di Urbisaglia, il Congresso ANPI della nostra sezione alla presenza del garante Lucrezia Boari, membro del Consiglio Nazionale dell’ANPI.
Al Congresso hanno partecipato circa la metà degli iscritti alla sezione.
I lavori si sono aperti con la presentazione del Documento Nazionale per il Congresso da parte del Presidente Giovanna Salvucci.
Il Presidente ha successivamente illustrato le attività svolte dalla sezione negli ultimi due anni e la situazione economica e finanziaria dell’Associazione.
L’Assemblea ha approvato a maggioranza il Documento Congressuale e all’unanimità la relazione del Presidente.
Si è quindi proceduto ad eleggere i membri del Consiglio Direttivo e i delegati alla fase provinciale del Congresso. I seguenti incarichi sono stati approvati all’unanimità.

MEMBRI DEL DIRETTIVO
Caraceni Lina
Cruciani Luigina
Giubileo Paolo
Mucci Domenico
Pantanetti Giulio
Pierucci Fabio
Prosperi Antonio
Recchi Silvio
Ridolfi Claudio
Salvucci Giovanna
Salvucci Giovanni

DELEGATI AL CONGRESSO PROVINCIALE
Chinellato Paola
Pierucci Fabio
Salvucci Giovanna
Salvucci Giovanni

Dichiarato chiuso il Congresso si è riunito il nuovo Direttivo che ha eletto, all’unanimità, Giovanna Salvucci a Presidente della Sezione ANPI di Urbisaglia.

CongressoANPIUrbisaglia_Lucrezia_Boari_Giovanna_Salvucci

Lucrezia Boari e Giovanna Salvucci

Convocazione del Congresso ANPI Urbisaglia 2016

copertina2

Cara iscritta, caro iscritto,

nel prossimo mese di maggio si terrà a Rimini il 16° Congresso Nazionale dell’ANPI, un evento di rilievo politico e democratico per la cittadinanza e le Istituzioni, oltre che per gli iscritti.

Il percorso congressuale, come previsto dal nostro Statuto, inizierà con i Congressi di Sezione, che dovranno esaminare e votare il Documento del Comitato Nazionale, eventuali ordini del giorno e/o emendamenti al documento stesso.

Il Congresso della Sezione ANPI di Urbisaglia si terrà sabato 20 febbraio 2016, alle ore 17.00, presso il Teatro Comunale di Urbisaglia.

È indispensabile che tutti gli iscritti abbiano piena conoscenza del regolamento e soprattutto del Documento del Comitato Nazionale, che potrai consultare in questo link.

Al Congresso di Sezione, inoltre, gli iscritti dovranno votare il Bilancio di Sezione 2015 ed eleggere il nuovo Comitato Direttivo, che nominerà il Presidente di Sezione e i rappresentanti al Congresso Provinciale.

Avranno diritto di voto i delegati che risultano iscritti all’ANPI al 31 ottobre 2015, ma auspichiamo un’ampia partecipazione al dibattito congressuale di tutti i cittadini, associazioni e organizzazioni politiche democratiche ed antifasciste.

La Sezione di Urbisaglia, grazie alla partecipazione di tutti gli iscritti, in questi ultimi anni è stata molto attiva nel territorio. Un’ANPI forte e autonoma è una garanzia per la difesa dei valori e dei principi democratici nati con la Resistenza e sanciti nella nostra Costituzione.

Per questa ragione è fondamentale il contributo da parte di ognuno e Ti invitiamo a considerare un tuo impegno diretto ed a presentare anche la tua candidatura per il Comitato Direttivo della Sezione ANPI di Urbisaglia.

Il Congresso si svolgerà con il seguente programma:

  • Ore 17,00: Insediamento congresso e nomina commissioni
  • Ore 17,30: Relazione introduttiva
  • Interventi
  • Elezione delegati al congresso provinciale e organi dirigenti sezione
  • Votazione emendamenti, ordini del giorno e documento congressuale
  • Conclusioni

Ai dirigenti, agli iscritti, ai vecchi e ai giovani, alle donne e agli uomini deve essere chiaro e fermo che l’ANPI esiste ed esisterà per difendere la democrazia, per praticare l’antifascismo, per ottenere libertà, eguaglianza e dignità, nel nome della fratellanza e della solidarietà, che furono tanta parte della Resistenza e che debbono restare il collante di tutti i sinceri democratici.

Cordiali Saluti

Direttivo ANPI Urbisaglia

Giornata della Memoria 2016

Il 27 gennaio 2016, per la Giornata della Memoria, l’Anpi di Urbisaglia, in collaborazione con il Comune e la Biblioteca di Urbisaglia e il patrocinio dell’Istituto Storico di Macerata, presenterà il documentario “Liberation”, video testimonianza sull’olocausto di Hella e Heinz Wartski.

Il documentario, della durata di 30′, è stato realizzato nel 2012 dai dipartimenti di Tecnologia e di Impegno Civile delle Collier County Public Schools in Florida (USA), e per l’occasione è stato tradotto in italiano e sottotitolato da Paola Chinellato.

WartskiLa storia di Heinz Wartski, ebreo di Danzica, è profondamente legata al nostro territorio: suo padre fu internato nel Campo di Urbisaglia e i suoi familiari, accolti da una famiglia contadina di San Ginesio, riuscirono a scampare all’olocausto grazie all’aiuto dei partigiani della Banda Nicolò.

Nel documentario Heinz Wartski racconta come fu difficile, per la sua famiglia, allontanarsi dalla Germania nazista: a causa delle Leggi di Norimberga del 1935 infatti, gli ebrei che volevano lasciare la Germania dovevano rinunciare ai propri risparmi. Quale paese europeo avrebbe accolto dei bisognosi, se tutti avevano i propri poveri a cui badare?

Il problema della famiglia Wartski fu proprio questo: come uscire dalla Germania e scappare dalla morte se non c’era nessun paese disposto ad accoglierli?

I Wartski riuscirono a raggiungere l’Italia grazie a documenti falsi e ad un visto di transito. A causa delle leggi fasciste però Heinmann, il padre di Heinz, venne arrestato e internato presso il Campo di Concentramento di Urbisaglia. Il piccolo Heinz, insieme alla madre, la sorella Ruth e il fratello Max, si rifugiarono presso una famiglia contadina di San Ginesio.

Dopo l’armistizio la famiglia Wartski riuscì a scampare ai rastrellamenti nazisti raggiungendo i partigiani della Banda Nicolò a Monastero. Fu proprio lì che sua sorella Ruth conobbe e si innamorò del capitano Augusto Pantanetti.

Dopo la guertra i Wartski emigrarono negli Stati Uniti, mentre Ruth restò a Macerata con suo marito.

Negli Stati Uniti Heinz incontrò e sposò Hella, la seconda protagonista di questo documentario, che racconta con gli occhi di una ragazzina di 16 anni la sua esperienza nel campo di sterminio di Aushwitz.

L’ANPI di Urbisaglia ha pensato di far conoscere questo documentario perché la storia di Heinz Wartski è di estrema attualità. Le parole di Heinz Wartski «Dove scappare se nessuno ti accoglie?» ci hanno fatto pensare alle centinaia di profughi che ogni giorno cercano di raggiungere le coste dell’Europa. Molti ebrei allora si salvarono grazie alla solidarietà di tanti italiani che li accolsero nelle loro case, a rischio della propria vita. Oggi l’accoglienza dei profughi non mette in pericolo la nostra vita, quindi possiamo e dobbiamo fare di più per dare una possibilità di vita a chi scappa dalle zone di guerra alla ricerca di un futuro per i propri figli.

Il documentario “Liberation” verrà proiettato presso il teatro Comunale di Urbisaglia mercoledì 27 febbraio alle ore 21,15. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

locandina_27_gennaio_2016

Presentato a Tel Aviv il libro di Giuseppe Viterbo

12516817_10207865513985437_1677515739_oGiuseppe Viterbo, cittadino onorario di Urbisaglia, presenterà oggi a Tel Aviv il suo libro Il giorno di ritorno che verrà. Antologia di lettere di Carlo Alberto Viterbo dal campo di concentramento di Urbisaglia (Aska 2015). Il libro verrà presentato presso l’Istituto Italiano di Cultura da Giuseppe Viterbo, Renzo Ventura e Jack Arbib.

12499067_10207865516945511_1816245932_o

Giuseppe Viterbo e Paolo Giubileo, Sindaco di Urbisaglia

Giuseppe Viterbo e Paolo Giubileo, Sindaco di Urbisaglia

 

 

 

Urbisaglia accoglie il concittadino Giuseppe Viterbo
Cittadinanza onoraria a Giuseppe Viterbo
18.11.15 – Cittadinanza onoraria a Giuseppe Viterbo
Carlo Alberto Viterbo
Presentate a Firenze le lettere dal Campo di Urbisaglia
Campo di Internamento di Urbisaglia