Giornata della Memoria 2016

Il 27 gennaio 2016, per la Giornata della Memoria, l’Anpi di Urbisaglia, in collaborazione con il Comune e la Biblioteca di Urbisaglia e il patrocinio dell’Istituto Storico di Macerata, presenterà il documentario “Liberation”, video testimonianza sull’olocausto di Hella e Heinz Wartski.

Il documentario, della durata di 30′, è stato realizzato nel 2012 dai dipartimenti di Tecnologia e di Impegno Civile delle Collier County Public Schools in Florida (USA), e per l’occasione è stato tradotto in italiano e sottotitolato da Paola Chinellato.

WartskiLa storia di Heinz Wartski, ebreo di Danzica, è profondamente legata al nostro territorio: suo padre fu internato nel Campo di Urbisaglia e i suoi familiari, accolti da una famiglia contadina di San Ginesio, riuscirono a scampare all’olocausto grazie all’aiuto dei partigiani della Banda Nicolò.

Nel documentario Heinz Wartski racconta come fu difficile, per la sua famiglia, allontanarsi dalla Germania nazista: a causa delle Leggi di Norimberga del 1935 infatti, gli ebrei che volevano lasciare la Germania dovevano rinunciare ai propri risparmi. Quale paese europeo avrebbe accolto dei bisognosi, se tutti avevano i propri poveri a cui badare?

Il problema della famiglia Wartski fu proprio questo: come uscire dalla Germania e scappare dalla morte se non c’era nessun paese disposto ad accoglierli?

I Wartski riuscirono a raggiungere l’Italia grazie a documenti falsi e ad un visto di transito. A causa delle leggi fasciste però Heinmann, il padre di Heinz, venne arrestato e internato presso il Campo di Concentramento di Urbisaglia. Il piccolo Heinz, insieme alla madre, la sorella Ruth e il fratello Max, si rifugiarono presso una famiglia contadina di San Ginesio.

Dopo l’armistizio la famiglia Wartski riuscì a scampare ai rastrellamenti nazisti raggiungendo i partigiani della Banda Nicolò a Monastero. Fu proprio lì che sua sorella Ruth conobbe e si innamorò del capitano Augusto Pantanetti.

Dopo la guertra i Wartski emigrarono negli Stati Uniti, mentre Ruth restò a Macerata con suo marito.

Negli Stati Uniti Heinz incontrò e sposò Hella, la seconda protagonista di questo documentario, che racconta con gli occhi di una ragazzina di 16 anni la sua esperienza nel campo di sterminio di Aushwitz.

L’ANPI di Urbisaglia ha pensato di far conoscere questo documentario perché la storia di Heinz Wartski è di estrema attualità. Le parole di Heinz Wartski «Dove scappare se nessuno ti accoglie?» ci hanno fatto pensare alle centinaia di profughi che ogni giorno cercano di raggiungere le coste dell’Europa. Molti ebrei allora si salvarono grazie alla solidarietà di tanti italiani che li accolsero nelle loro case, a rischio della propria vita. Oggi l’accoglienza dei profughi non mette in pericolo la nostra vita, quindi possiamo e dobbiamo fare di più per dare una possibilità di vita a chi scappa dalle zone di guerra alla ricerca di un futuro per i propri figli.

Il documentario “Liberation” verrà proiettato presso il teatro Comunale di Urbisaglia mercoledì 27 febbraio alle ore 21,15. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

locandina_27_gennaio_2016

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...