L’ANPI di Urbisaglia piange la scomparsa di Annita Pantanetti

Annita Pantanetti ci ha lasciato ieri, l’8 settembre, anniversario dell’inizio della Resistenza, data cara al suo cuore.

Suo padre era il Partigiano Augusto Pantanetti, comandante della “Banda Nicolò”, nato ad Urbisaglia e liberatore di Macerata.

Sua madre era Ruth Wartski, ebrea polacca figlia di Hermann, internato nel campo di Urbisaglia dal 1940 a 1942.

Orgogliosa della sua storia familiare, Annita viveva l’antifascismo come eredità ed imperativo morale. Colta, sensibile, curiosa del mondo, capace di grande dolcezza, saggezza ed ironia, Annita praticava la memoria attiva della Resistenza e della Shoah, promuoveva la conoscenza e la difesa della Costituzione con una attenzione particolare ai giovani, impegnandosi con profonda, generosa e tenace passione civile.

Molto legata ad Urbisaglia, partecipava spesso alle iniziative delle nostra sezione ANPI, intitolata a suo padre lo scorso 25 aprile. La nostra Associazione oggi piange una persona rara e preziosa, stimata e benvoluta da tutti, che porteremo sempre nel cuore.

Ci uniamo nel dolore e nel ricordo al marito Roberto Gaetani, al figlio Claudio con Tasha, al fratello Alessandro con Raffaela e Irene, ai familiari, agli amici, alla Sezione Anpi di Civitanova Marche e al Comitato provinciale ANPI Macerata.

 

Articoli correlati:

L’ANPI di Urbisaglia intitola la sezione al partigiano Augusto Pantanetti

Augusto Pantanetti (1915-1999)

13.11.2015 – Centenario della nascita del partigiano Augusto Pantanetti.

13/11/2015: Urbisaglia celebra il centenario della nascita del partigiano Augusto Pantanetti.

Hermann Wartski

L’ANPI di Urbisaglia intitola la sezione al partigiano Augusto Pantanetti

Per il 25 aprile 2020 l’ANPI di Urbisaglia ha deciso di intitolare la propria sezione al concittadino Augusto Pantanetti, partigiano, capitano della Banda Nicolò, Medaglia d’Argento al Volare Militare. Il video ricostruisce la sua storia partigiana e personale.

Urbisaglia: i giovani del 2001 ricevono la Costituzione.

Sono stati nove i giovani urbisagliesi classe 2001 che domenica 2 giugno hanno scelto di svegliarsi presto per partecipare alle celebrazioni per la Festa della Repubblica e ricevere dalle mani del Sindaco una copia della Costituzione Italiana. Un gesto semplice ma molto significativo: la maggiore età introduce i giovani al tempo delle responsabilità e dell’impegno civile perché da questo momento saranno chiamati a partecipare alla vita democratica del nostro Paese, concorrendo con la loro energia e il loro entusiasmo a costruire una società migliore.

Continua a leggere

Urbisaglia, Giorno della Memoria 2019

Anche quest’anno, per il Giorno della Memoria, il Comune e l’ANPI di Urbisaglia ricorderanno gli ebrei internati nel campo di Urbisaglia, in particolare tre membri della famiglia Hanau di Ferrara -Carlo e i suoi figli gemelli Primo e Secondo- che finirono nelle ‘liste’ delle persone sgradite al fascismo e furono internati ad Urbisaglia. Continua a leggere